Video finale di progetto

Il Progetto Europeo I-Share LIFE ci ha permesso di sperimentare 4 modelli di car sharing in 4 località lombarde con l’obiettivo di dimostrarne la fattibilità tecnologica ed economica. In questo video vi raccontiamo i risultati!

Avvio del servizio aperto al pubblico a Osijek

Il 2021 ha portato l’avvio del servizio di car sharing aperto al pubblico nella città di Osijek. Il servizio è gestito da GPP, la società di trasporto pubblico locale della città e del territorio circostante. Dai un’occhiata ai video nel post.

Pubblicità del servizio di car sharing
Tutorial per l’utente
Promo video

Videointervista a “Fatti d’Europa”

Ecco la video intervista relativa al progetto I-Share, che abbiamo registrato qualche mese fa, ed è stata pubblicata nell’ambito del secondo episodio di FATTI d’EUROPA che puoi trovare quì in formato video e su Spreaker, Spotify e su tutte le altre piattaforme come podcast 
Ci auguriamo di aver rappresentato al meglio gli obiettivi del progetto.

Primo evento divulgativo

Roma, 10 dicembre 2020

Il primo evento di Dissemination è stato organizzato da ASSTRA come webinar con partecipanti provenienti da Italia, Croazia e altri paesi dell’UE, al fine di mostrare ai partecipanti gli obiettivi, le attività e i risultati raggiunti del progetto I-SharE LIFE.

Documentazione sull’evento è disponibile nella sezione Documenti del sito web

Immagini dell’evento

Workshop tecnico in Croazia

Il workshop tecnico in Croazia si è tenuto il 26 ottobre 2020 tramite webinar a causa dell’emergenza epidemica di COVID-19. Al workshop hanno partecipato circa 75 partecipanti (con una media di 51 delegati collegati
simultaneamente) da diversi stakeholder come amministrazioni locali, PTO (operatori del trasporto pubblico), PTA (autorità del trasporto pubblico), produttori, rappresentanti dell’industria e delle università, nonché consulenti.
Lo scopo del seminario tecnico croato mirava ad aumentare la visibilità del progetto, per aumentare l’interesse locale e migliorare la comprensione locale del progetto e dei cinque modelli di business I-SharE LIFE, infine e in generale stimolare l’interesse del pubblico verso il progetto I-Share Life.
L’organizzazione del workshop è stata curata da ASSTRA in collaborazione con FNM SpA, Città di Osijek e Dyvolve.

Documentazione sull’evento è disponibile nella sezione Documenti del sito web

La nuova control room in e-vai

Ecco la nostra nuova sala di controllo a Milano!!!
Siamo pronti per (ri)partire. Grazie al programma LIFE e grazie ai ragazzi dell’Operations Team di e-vai per il vostro duro lavoro in questi mesi.

PS. Le foto sono state scattate prima della emergenza COVID-19.

E-vai Operations team
Operations Desk

I-SharE LIFE combatte il COVID-19

In sole due settimane l’emergenza Covid-19 ha radicalmente cambiato le nostre abitudini.

Per contribuire a questa nuova situazione, i partner del progetto I-SharE LIFE hanno deciso di agire e di utilizzare le risorse del loro progetto, anche se in una fase di test, per sostenere istituzioni e volontari che lottano contro questa emergenza sanitaria.
E-VAI e GPP, operatori di car sharing coinvolti nel progetto, sono impegnati con l’intera flotta di veicoli del progetto LIFE.

E-VAI

In sole 2 settimane l’emergenza Covid-19 ha radicalmente cambiato le abitudini dei clienti di E-Vai: l’utilizzo e i ricavi derivanti dai veicoli elettrici, come per l’intero settore dei trasporti e in particolare la mobilità condivisa, hanno subito drastiche riduzioni, pari all’85-90%, pur richiedendo ulteriore supporto da parte di E -Vai come la sanificazione e la sicurezza del personale operativo che deve operare in condizioni di maggiore sicurezza con dispositivi di protezione individuale efficaci.

È chiaro che, come per molti altri settori, il futuro sarà diverso e quindi E-Vai dovrà identificare nuovi modelli di servizio, progettare nuovi modi di distribuire i servizi e anticipare le esigenze e i comportamenti dei clienti, in modo diverso lontano dal passato. Anche la comunicazione immaginata da E-Vai dovrà sfruttare altre esigenze. È una sfida e un’opportunità che E-Vai dovrà cogliere rapidamente, e ciò dipenderà anche dalle decisioni delle autorità: le autorità potrebbero spingere di più sulla restrizione della mobilità endotermica nei centri urbani o fuori, o spingere su una maggiore condivisione di veicoli e tuttavia la loro riduzione, se lo smart working diventerà un modello e non più un requisito, è evidente che le auto private per raggiungere il posto di lavoro rimarranno inutilizzate più a lungo, creando le condizioni per una maggiore condivisione rispetto alla proprietà.
 
Nel frattempo, per far fronte all’attuale emergenza, E-Vai ha anche deciso di offrire supporto alle esigenze attuali, a partire dal nostro territorio, la Regione Lombardia: E-Vai offerto ai clienti dei Comuni e alle principali città della Lombardia (la provincia capitali) l’uso gratuito dei propri veicoli elettrici per tutto il mese di aprile.

Attraverso la piattaforma E-VAI / LIFE  i Comuni saranno in grado di assegnare auto ad associazioni e professionisti che gestiscono servizi essenziali: trasporto di medicinali, consegna di pasti, trasferimenti di personale medico e infermieristico o volontari coinvolti nella gestione di servizi essenziali. Prima di essere consegnate, le auto saranno disinfettate e rese sicure.
   
Qualche esempio:
● 3 veicoli per il Comune di Bergamo che verranno utilizzati per i servizi sociali
● 1 veicolo al nostro cliente Saronno Servizi da assegnare a un consorzio di farmacie
● 2 veicoli per il Comune di Rozzano che verranno utilizzati per portare cibo a casa
● 3 veicoli per il Comune di Monza, tramite Monza Mobilità S.p.A., per i servizi sociali; mentre un Ipermercato (Iper Montebello) renderà disponibili le sue stazioni di ricarica
2 veicoli per il Comune di Sondrio saranno utilizzati dalla Protezione civile
● 2 veicoli per il Comune di Pavia per essere utilizzati dai propri dipendenti

Sanificazione esterna veicolo
Sanificazione interni del veicolo


Un totale di 20 veicoli, sia del progetto LIFE che della flotta E-VAI preesistente sono attualmente utilizzati gratuitamente dalle istituzioni pubbliche e E-Vai continuerà a offrire il proprio contributo il più a lungo possibile.


OSIJEK

In questi tempi straordinari nella lotta contro la pandemia di COVID-19, la città di Osijek e il suo operatore di trasporto pubblico GPP hanno deciso di rendere i veicoli elettrici dal sistema di car sharing, distribuiti attraverso il progetto I-Share LIFE, a disposizione dei rappresentanti della Croce Rossa e i loro volontari.
La loro missione è di aiutare tutti i cittadini nell’autoisolamento e nei gruppi più rischiosi (malati cronici, diabetici, con malattie cardiache, cittadini anziani con mobilità ridotta) nel procurarsi le necessarie scorte di cibo e medicine. I volontari stanno rischiando la vita per aiutare i gruppi a rischio, mostrando incredibile coraggio e dedizione per aiutare chi è nel bisogno. I veicoli elettrici stanno dimostrando di essere una delle pietre miliari del servizio flessibile e tempestivo in questi momenti di necessità e concentrarsi sui nostri cari. Tutti i loro sforzi vengono coordinati a livello centrale con la direzione regionale della Protezione civile, l’ufficio del sindaco della città e il ministero degli Interni della Repubblica di Croazia

.